Mercoledì 10 maggio: “Teatro e legalita” La legalità spiegata ai ragazzi

Mercoledì 10 maggio: “Teatro e legalita” La legalità spiegata ai ragazzi
23 aprile 2017 TSG

Una collaborazione fra Comune di Genova, Città Metropolitana, Movimento Agende Rosse Falcone Borsellino, Comunità Ebraica di Genova, Liceo D’Oria e Teatro Stabile di Genova

“Gli uomini passano le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”. Giovanni Falcone

L’Assessorato alle Scuole del Comune di Genova, la Città Metropolitana insieme al Movimento Agende Rosse “Falcone-Borsellino” promuovono al Teatro della Corte un incontro – lezione di civiltà dedicato agli studenti delle scuole superiori. Salvatore Borsellino, fondatore del Movimento Agende Rosse, insieme ad autorevoli protagonisti della quotidiana lotta contro la criminalità, si alterneranno sul palcoscenico della Corte per portare ai ragazzi testimonianze ed esempi concreti su ciò che significa davvero combattere l’illegalità e il crimine, quali siano gli strumenti più appropriati per coltivare una cultura della legalità, premessa indispensabile per la costruzione di una società giusta. In questo percorso si inserisce anche il teatro attraverso il progetto del Liceo D’oria, insignito recentemente della medaglia del Presidente della Repubblica per la sua attenzione ai temi della legalità, che durante il prossimo anno scolastico propone la realizzazione di Processo a Verre da In Verrem di Marco Tullio Cicerone e da Il governo di Verre di Renzo Giovampietro e Mario Prosperi: uno spettacolo che coniuga lo studio e l’approfondimento della cultura classica con l’educazione alla cittadinanza attiva e mostra l’attualità dei classici anche sui temi della legalità. Lo spettacolo messo in scena da Enrico Campanati con la collaborazione del Teatro Stabile di Genova, prima di approdare al Festival di Siracusa, sotto l’egida del Comune e Città Metropolitana, verrà presentato in anteprima al Teatro Duse il 10 maggio alle ore 10.30 e alle ore 20.30.