The Pride

Alexi Kaye Campbell

Alla Corte

Dal 2 febbraio al 7 febbraio

Produzione

Interpreti

Luca Zingaretti
Valeria Milillo
Maurizio Lombardi
Alex Cendron

Contributi artistici

Versione italiana

Monica Capuani

Scene

Andrè Benaim

Costumi

Chiara Ferrantini

Musiche

Arturo Annecchino

Luci

Pasquale Mari

Due storie parallele che si svolgono a distanza di mezzo secolo. Tre personaggi diversi ma con gli stessi nomi, per raccontare l’amore, la fedeltà e il perdono. Una commedia sulla vita contemporanea: sia questa gay o eterosessuale.

Luca Zingaretti, regista e interprete di una novità che arriva dal mondo anglosassone. Due storie distinte che si svolgono a distanza di mezzo secolo l’una dall’altra.

Tre protagonisti per ogni storia: stessi nomi e stessi attori, ma personaggi diversi. 1958: gioco di seduzione inconfessabile tra Philip e Oliver, lo scrittore di cui la moglie di Philip, Sylvia, sta illustrando il nuovo libro. 2008: stufo della sua infedeltà, Philip lascia Oliver, il quale annega nel whisky e nel sesso le sue pene, trovando nell’amicizia con Sylvia la via per contrastare la solitudine. Dialoghi brillanti e divertenti. Personaggi alla continua ricerca della propria identità.

Alexi Kaye Campbell (nato nel 1966) parla di destino, fedeltà e perdono. Solleva interrogativi sulla vita contemporanea e sulla identità sessuale, senza dare univoche risposte e lasciando allo spettatore la valutazione etica e sociale del comportamento degli altri.

GALLERIA FOTOGRAFICA