Slava’s Snowshow

Slava Polunin

Alla Corte
Dal 29 marzo fino al 2 aprile

Produzione

Interpreti

Slava Polunin

Contributi artistici

Scenografia

Viktor Plotnikov
Slava Polunin

Design costumi e effetti speciali

Slava Polunin

Suono

Slava Polunin
Roman Dubinnikov

Uno spettacolo, che da più di vent’anni ha portato dapprima nelle strade della Russia e poi sui palcoscenici teatrali di tutto il mondo la fantasia e il trionfo della gioia di vivere: anche un pizzico di nostalgia. Neve, lacrime e coinvolgimento emotivo del pubblico di tutte le età.

Slava’s Snowshow è una commedia apparentemente senza trama, ma nel racconto scenico si intrecciano tante piccole fiabe che vivono nelle espressioni di numerosi ed eccentrici personaggi: molti dei quali interpretati anche da Slava Polunin, il grande clown russo nato nel 1950 e attualmente direttore artistico del più antico e grande Circo della Russia, il Bolshoi Saint Petersburg State Circus. Personaggi teatrali simili a poeti silenziosi, soffusi di malinconia e di gioia di vivere, che rotolano gigantesche palle di neve e invitano il pubblico degli adulti e dei bambini a giocare con grandi palloni gonfiati d’aria, in un clima che evoca le favole, suscita lacrime e risate, fa sognare un mondo lontano dagli affanni quotidiani.

Così la stampa internazionale: «Slava’s Snowshow rappresenta per il mondo dei clown quello che il Cirque du Soleil rappresenta per il circo…» (“Variety”). «Uno dei momenti più teatrali che abbia mai avuto modo di vivere» (“The Guardian”). «Improvvisamente il pubblico si sente giovane, innocente e trasportato via con piacere» (“Daily Mail”). «Un capolavoro assolutamente unico e imperdibile…» (“The Independent”). «Questa è pura magia…davvero una serata d’incanto» (“The Express”). «Slava Polunin può tranquillamente essere definito il migliore clown del mondo. Ma anche il più grande mago del mondo. Spettacolare e bellissimo!» (“Variety Weekly”).

«Quello che faccio dal 1993 (anno in cui dalla fusione dei suoi numeri precedenti nacque Slava’s Snowshow, che allora s’intitolava Yellow, ndr) è un teatro rituale magico e festoso costruito sulla base delle immagini e dei movimenti, sui giochi e sulle fantasie, che sono le creazioni comuni al pubblico e alla gente di teatro; un teatro che nasce inesorabilmente dai sogni e dalle fiabe; un teatro ricco di speranze e sogni, di desideri e di nostalgie, di mancanze e disillusioni; un teatro in continuo mutamento che si nutre dell’improvvisazione spontanea nel rispetto scrupoloso della tradizione; un teatro che si colloca nel filone della sintesi multi-sfaccettata contemporanea, al confine tra vita e arte; un teatro che crea un’unione epica intimistica tra tragedia e commedia, assurdità e spontaneità, crudeltà e tenerezza; un teatro che sfugge a qualsiasi definizione, all’interpretazione unica delle sue azioni e da qualsiasi tentativo di limitazione della sua libertà; un teatro che vuole portare il clown nel XXI secolo continuando a incantare le famiglie di tutto il mondo». Slava Polunin

PROMOZIONE FAMILY clicca per visualizzare

GALLERIA FOTOGRAFICA