Sangue matto (Verrücktes Blut) – Germania

Nurkan Erpulat e Jens Hillje

Alla Piccola Corte

dal 21 giugno all’1 luglio

Interpreti

Giuseppe Brunetti
Roberta Catanese
Fabrizio Costella
Riccardo Marinari
Silvia Napoletano
Cristina Pasino
Francesco Patané
Alessandro Pizzuto

 

Versione italiana

Clelia Notarbartolo

 

Tratto dal film francese (inedito in Italia) La journée de la jupe di Jean-Paul Lilienfeld, con Isabelle Adjani. In una scuola di periferia, un’insegnante di recitazione sequestra una pistola ad un allievo e, arma in pugno, tiene in scacco tutta la classe, composta prevalentemente di figli di emigrati turchi. Con la pistola, l’insegnante obbliga gli allievi ad interpretare alcune scene tratte da I masnadieri e Intrigo e amore di Schiller. Una riflessione dura sulla vita della scuola e sui rapporti interni che vi si instaurano. Ma anche una riflessione sull’emarginazione in una società multietnica e sul ruolo del teatro come possibile via di salvezza.

Nurkan Erpulat (Ankara 1974), è un regista e autore teatrale turco. Nel 2011 dirige alla Ruhrtriennale Das Schloss nach Kafka. Sue regie più recenti: Il signor Kolpert di David Gieselmann (2012), Der Parasit oder die Kunst sein Glück zu machen di Louis-Benoît Picard (2013) e Amsterdam di Marijana Verhoef (2014).

Jens Hillje nasce nel 1968. Dal 1990 lavora come attore, autore e regista indipendente. Nel 1996 fonda con il regista Thomas Ostermaier la “Baracke am Deutschen Theater”, che due anni dopo viene nominato teatro dell’anno. Nel 2000 inizia una collaborazione continuativa con il regista e autore Falk Richter, che si concretizza negli allestimenti Trust, My secret garden e Rausch.

Scrivono insieme Sangue matto, premiato dalla giuria indipendente dei critici tedeschi della rivista “Theater Heute”.

Rappresentazioni serali ore 20.30, giovedì ore 19.30, domenica e lunedì riposo.

GALLERIA FOTOGRAFICA