Il Trionfo del Dio Denaro

Pierre Carlet de Chamblain de Marivaux

Al Duse

Dal 13 gennaio al 17 gennaio

Produzione

Fondazione Teatro Piemonte Europa
con il sostegno di Banca del Piemonte

Interpreti

Daria Pascal Attolini
Diego Casalis
Riccardo De Leo
Eleni Molos
Stefano Moretti
Alberto Onofrietti
Camillo Rossi Barattini

Contributi artistici

Versione italiana

Beppe Navello

Scene

Francesco Fassone

Costumi

Augusta Tibaldeschi

Musiche eseguite dal vivo

Cristiana Arcari (soprano)
Andrea Bianchi (piano)
Diego Losero (clarinetto)
Andrea Maffolini (violino)

Musiche

Germano Mazzocchetti

Luci

Marco Burgher

Apollo, dio dell’arte, dell’intelligenza, della musica e della cultura, si è innamorato di Aminta, una bella terrestre. Plutone, dio del denaro, la vede, la desidera e propone al collega e rivale una scommessa. Come andrà a finire?

Annota il traduttore e regista Beppe Navello: «Quando ho letto quello che sembrava un esile atto unico, Le triomphe de Plutus, mi sono ritrovato tra le mani una favola morale di straordinaria, esemplare efficacia nel rappresentare in modo fulmineo la capacità corruttiva del denaro e, come succede spesso ai grandi classici, nel far traspirare dalle parole un’aria di sempiterna contemporaneità».

Scritta nel 1728 dal francese Pierre de Marivaux (1688-1763), si tratta di una commedia mai rappresentata in Italia, divertente e cattiva nel suo affrontare l’antichissimo potere di seduzione del denaro.

Un testo teatrale elegante e sottile, dal quale Navello ha fatto scaturire «uno spettacolo intelligente, lieve e denso come uno sbuffo di cipria, e con un gioco di giovani attori lautamente godibile» (“La Stampa”).

GALLERIA FOTOGRAFICA