Il racconto di Chimera

da Sebastiano Vassalli

Al Duse

Dal 10 febbraio al 14 febbraio

Interprete

Lucilla Giagnoni

Contributi artistici

Drammaturgia

Lucilla Giagnoni

Scene

Massimo Violato
Lucio Diana

Musiche originali

Paolo Pizzimenti

Luci

Massimo Violato
Lucio Diana

Dal romanzo storico di Sebastiano Vassalli, la parabola esistenziale di un’orfana: dalla solitudine del convento al martirio del rogo. Uccidere nel nome di Dio: al tempo della Controriforma come nel mondo attuale.

La storia vera raccontata dal compianto Sebastiano Vassalli si è svolta nel 1610 nel territorio di Novara e lo spettacolo mette in scena la tragica vita di Antonia, abbandonata ancora bambina davanti alla porta della Casa della Carità e cresciuta poi da una coppia di contadini nel villaggio di Zardino.

Accusata di essere una strega, venne processata e, dopo aver subito violenze e torture, condannata al rogo. Tutto sullo sfondo di un paesaggio storico dominato e oppresso dalla Controriforma e di un ambiente naturale dove si staglia il Monte Rosa. Lucilla Giagnoni porta in scena una figura femminile di struggente bellezza e sensualità attraverso un monologo avvincente, dal quale scaturisce anche la condanna di un presente che continuiamo a vivere con dolore. «L’attrice si attiene ai fatti e ci mette la sua passione etica e civile in un crescendo da brivido» (“Corriere della Sera”) e «la materia narrativa si fa sempre più dura e incandescente» (“Brescia Oggi”).

GALLERIA FOTOGRAFICA